sabato 7 luglio 2018


8 luglio 2012

"Leo....la mamma è morta", 
queste parole di mia sorella Isa 
quando senza sapere ho salito le scale. 
Era in piedi sulla porta,
con gli occhi lucidi 
tanta dolcezza nella voce, 
per me. Un sussurro.
 "Ho provato a chiamarti tante volte
 ma non avevi il telefono con te...."
Tante volte avevo immaginato. 
E non sapevo che mi sarei sentito perso
come un bambino cui dicono 
che la sua mamma è morta.
Leo....la mamma è morta... 
E si è fermato il tempo dentro di me.
Quante lacrime ho versato...
Quanto sei stata grande mamma. 
Quanto vuoto mi lasci, quanto rimpianto.
Quanto non sono stato alla tua altezza, 
quanto avrei potuto darti di più.
Ma di amore per te, il mio povero amore,
 sono stato il primo, per tutti i giorni della mia vita.
E quello che ho adesso dentro è ancora più grande.
Te lo farò sentire sempre, dove sei,
 in quell'angolo di paradiso che Dio ti ha dato.
Leone



giovedì 23 febbraio 2017



 "Quando l'anima è pronta, lo sono anche le cose"
W.Shakespeare

martedì 17 gennaio 2017

La Musica è l'unica metafisica 
che ci sia dato di percepire
                                                      

lunedì 2 gennaio 2017

                                   

                                              
""Non adirarti Odisseo con me, tu che in ogni cosa
sei il più saggio degli uomini; gli dèi
solo affanni ci diedero: non vollero
che noi godessimo insieme giovinezza...""
Omero, Odissea 
 

                                           

domenica 1 gennaio 2017

                                            

                                               

                                 Cieli
Un cielo diurno o una volta stellata, e nessun altro luogo così pienamente, è per l'uomo spirituale una ierofania. Di questa spiritualità, tanto rara adesso, era colma l'anima dei popoli antichi.

sabato 31 dicembre 2016


  
Μυθική Ελλάς
L'Anima del Greco ha avvertito come nessun'altra il senso del mistero di cui era circondata. La Natura animata, la Vita sacralizzata, una moltitudine di dèi, miti e leggende, questa era l'antica Grecia. Niente della meraviglia del Cosmo lasciava indifferente il Greco, il sapiente come il popolano. Nel canto epico degli aedi o nei cori tragici un intero Popolo riviveva la sua storia incantata. Come in un sogno...

Il Limite
""La Scienza non potrà mai svelare il mistero della Natura. E questo perché, in ultima analisi, noi stessi siamo parte del mistero che cerchiamo di scoprire""
 (Max Planck, creatore della meccanica quantistica)